Contributi alle imprese di Pescara

La Camera di Commercio di Pescara intende sostenere e promuovere lo sviluppo, l’innovazione e la competitività delle imprese del tessuto economico provinciale pescarese mediante la concessione di contributi per l’integrazione dei fondi di garanzia ai Confidi dell’artigianato, del commercio, dell’ agricoltura, dell’ industria e misti che abbiano stipulato con Istituti di Credito convenzioni per affidamenti a favore di propri associati, che operano nella provincia di Pescara, con garanzia dei Confidi stessi.
Possono beneficiare dei contributi i Confidi che siano espressione, affiliati o che fanno capo alle Associazioni di categoria, maggiormente rappresentative a livello nazionale (presenti nel CNEL) con sede legale o operativa nella provincia di Pescara, che dimostrino di avere un patrimonio netto, comprensivo dei fondi rischi indisponibili, di 6 milioni di euro e di avere avuto nell’esercizio precedente un volume di operazioni di credito garantite, attestato dagli Istituti di Credito Convenzionati, pari ad almeno 10 milioni di euro, ciò al fine di una più efficace ed efficiente utilizzazione delle risorse. Per il settore agricolo i parametri sopraccitati entrano in vigore dal 1° gennaio 2011.
Ai fini della concessione del contributo le imprese beneficiarie associate ai Confidi dovranno avere, pena l’inammissibilità, i seguenti requisiti:
– essere iscritte al Registro Imprese della C.C.I.A.A. di Pescara
– avere sede legale o unità locale o operativa in provincia di Pescara
– essere in regola con il pagamento del diritto annuale
– non trovarsi in stato di fallimento
I Confidi in possesso dei requisiti debbono presentare domanda per l’erogazione dei contributi di cui al presente regolamento mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine perentorio stabilito dalla Giunta in sede di bando; fa fede la data risultante dal timbro postale dell’ufficio di spedizione.
La domanda deve essere inviata all’indirizzo della C.C.I.A.A. di Pescara stabilito in sede di bando.
Conclusa l’attività istruttoria dell’ufficio incaricato, si provvederà alla concessione del contributo a
seguito dell’approvazione della graduatoria definitiva da parte della Giunta Camerale.
Il contributo assegnato dovrà essere erogato al più tardi entro 60 giorni dalla conclusione della fase di assegnazione.


Comments

comments