Finanziamenti a sostegno dei Confidi operanti a favore di imprese

 

Con dgr n. VIII/10602 del 25 novembre 2009 è stato approvato l’invito a presentare domanda per la concessione di finanziamenti subordinati a sostegno dei Confidi operanti a favore di imprese di tutti i settori economici per un importo complessivo pari ad € 24.000.000.

Con dgr n. VIII/10602 del 25 novembre 2009 è stato approvato l’invito a presentare domanda per la concessione di finanziamenti subordinati a sostegno dei Confidi operanti a favore di imprese di tutti i settori economici per un importo complessivo pari ad € 24.000.000.

Con questa misura Regione Lombardia intende contrastare gli effetti della crisi finanziaria in atto, attraverso un ulteriore rafforzamento del sistema delle garanzie al fine di favorire l’accesso al credito delle Micro Piccole e Medie Imprese, così come richiesto dai soggetti rappresentativi delle realtà istituzionali ed imprenditoriali lombarde.


Possono beneficiare del contributo i Confidi che:

risultino iscritti, alla data di presentazione della domanda di accesso all’Intervento finanziario, nell’elenco di cui all’art. 107 del d.Lgs. n. 385/1993
risultino iscritti nell’elenco di cui all’art. 106 del d.Lgs. 385/1993 ed abbiano presentato o si impegnino a presentare alla Banca d’Italia, entro il 31/12/2009, domanda per l’iscrizione nell’elenco di cui all’art. 107 del d.Lgs. n. 385/1993,
risultino iscritti nell’elenco di cui all’art. 106 del d.Lgs. 385/1993 e, presentando domanda di accesso all’Intervento finanziario congiuntamente con altri Confidi, s’impegnino a realizzare tra loro una fusione o a partecipare congiuntamente ad apposita società veicolo che svolga in via prevalente l’attività di concessione di garanzie di primo grado, purché, alla data di presentazione della domanda di accesso all’Intervento finanziario, i soggetti richiedenti risultino cumulativamente in possesso dei necessari requisiti patrimoniali per l’iscrizione all’elenco di cui all’art. 107 del d.Lgs. n. 385/1993 La società risultante dalla fusione o la società veicolo, a seconda del caso, dovrà presentare alla Banca d’Italia, entro il 31/12/2011, domanda per l’iscrizione nell’elenco di cui all’art. 107 del d.Lgs. n. 385/1993.
I Confidi ricadenti possono accedere agli Interventi finanziari a condizione:

di avere sede operativa in Lombardia;
di prestare, a favore di imprese aventi sede operativa in Lombardia, alla data del 31/12/2008, almeno i due terzi delle garanzie rilasciate.
L’Intervento finanziario è costituito dalla concessione di un finanziamento sottoposto ad una clausola di subordinazione e ha durata di 6, 8 o 10 anni, secondo la richiesta del soggetto beneficiario.

I finanziamenti sono in tranche da 1 a 5 milioni l’una e sono concessi ad un tasso di interesse che è quello minimo di mercato.

Le domande, esclusivamente in formato cartaceo, devono essere indirizzate a Regione Lombardia – UO Programmazione – DC Programmazione Integrata – Via Fabio Filzi 22 e devono pervenire al Protocollo Generale della Giunta Regionale di via Pirelli,12. La sola modulistica andrà inoltre anticipata anche via e-mail all’indirizzo avvisoconfidi@finlombarda.it.

La domanda potrà essere presentata a decorrere dal 1 dicembre 2009 e comunque entro e non oltre il 30 giugno 2010 e dovrà riportare la seguente dicitura “Domanda per la concessione di finanziamenti subordinati ai Confidi”.

Le domande di accesso saranno accolte fino ad esaurimento delle risorse finanziarie. Ai fini della determinazione dell’ordine di ricezione delle domande farà fede la data e l’ora di protocollo della domanda cartacea.

Qualsiasi informazione relativa al bando ed agli adempimenti ad esso connessi, potrà essere richiesta esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: avvisoconfidi@finlombarda.it

Il presente avviso verrà pubblicato sul BURL del 27 novembre 2009.

TIPOLOGIA:
Agevolazioni
SCADENZA:
Temporale
DATA DI PUBBLICAZIONE:
01-12-2009
DATA CHIUSURA:
30-06-2010


Comments

comments