Archivio dell'autore: admin

Pagare i debiti con beni di lusso? Ecco come

Quando si ha bisogno di denaro liquido in un lasso di tempo molto breve la soluzione più immediata è quella di chiedere un prestito alla banca, che però non sempre ce lo concede. Per questo motivo stanno nascendo in ogni angolo del mondo delle forme alternative per ottenere denaro, impegnando beni di lusso di ogni genere, come borse firmate, orologi, gioielli, libri antichi e addirittura vini pregiati e così via. 

Una delle prime agenzie che si è mossa in questa direzione è la Yes Lady, nata qualche anno fa ad Hong Kong, che offre denaro in cambio di una borsa griffata obbligatoriamente Louis Vuitton, Hermès, Chanel o Gucci. Il procedimento è abbastanza semplice: il cliente porta la propria borsa presso la Yes Lady, dove degli esperti valuteranno lo stato di conservazione della borsa ed il suo valore di mercato. Dopo un’attenta analisi verrà fatta al cliente una proposta, che può raggiungere anche l’80% del prezzo totale se la borsa è ancora in buone condizioni. Se il cliente accetta la proposta, ha un tempo limite di 4 mesi per restituire il denaro avuto in pegno, con un tasso di interesse pari al 4%. Nel caso in cui il cliente non fosse in grado di restituire la somma ottenuta dal pegno della borsa, la perderà definitivamente.

Un’agenzia che opera in una maniera molto simile alla Yes Lady è la Prestige Pawnbrokers, che si è sviluppata sul suolo britannico. Il suo “modus operandi” prevede il pegno di una borsa Hermès, Chanel, Louis Vuitton, Gucci, Prada, Dolce & Gabbana, Alaia e Mulberry in cambio di una somma di denaro, calcolata sempre in base alla sua valutazione di mercato. La Prestige Pawnbrokers, oltre alle borse di marca, accetta di dare denaro dietro il pegno dei più disparati oggetti di valore: auto d’epoca, vini e spumanti d’annata, quadri preziosi ed altri oggetti artistici, argenteria, antiquariato ed orologi di classe. L’azienda britannica, a differenza del suo competitor che ha sede ad Hong Kong, è più flessibile poiché concede un tempo massimo di 7 mesi per poter restituire la cifra ricevuto dopo il pegno dell’oggetto prezioso, con un tasso di interesse dell’8,49%.

Da menzionare infine la Pickwick Jewellers & Pawnbrokers, che utilizza criteri ben diversi. In base all’oggetto impegnato dal cliente ed in base alla somma di denaro versata, l’agenzia di volta in volta stabilisce le modalità, il tempo e l’interesse secondo i quali bisogna restituire il prestito ottenuto in seguito al pegno.

Visura protesti: le banche preferiscono World-Check

Gli istituti di credito italiani e non solo non si affidano agli strumenti tradizionali (come la Crif) per verificare la posizione creditizia di un richiedente: quando la visura protesti non basta, qualcuno conta anche su portali online come World-Check. Il sito ha sede all’estero e si presenta come un’immensa banca dati, che riporta in forma anonima tutti i dati relativi alle persone fisiche e giuridiche.

 

Mentre nella visura protesti, una persona può verificare i dati che sono riportati sul suo conto e aggiornarli dove sia necessario, con la banca dati estera questo non è possibile: il malcapitato non sa di essere inserito e se estingue il suo debito, risulterà comunque schedato come potenziale debitore sul portale online. Alcuni detrattori sostengono che sia questo il motivo per cui World-Check non ha sede italiana: sarebbe in palese violazione della legge sulla privacy.

 

In più, rispetto alla classica visura protesti, il portale online può mostrare una serie di connessioni tra la persona cercata ed eventuali parenti (oppure società, anche se non direttamente collegate al soggetto cercato). Il quadro che ne emerge per chi consulta questi dati è sicuramente completo, ma potrebbe essere anche falsato dall’assenza di un aggiornamento sui dati di una certa persona.

 

I dati inseriti non riguardano solo chi ha un debito con gli istituti di credito: anche i procedimenti di natura penale e persino dati inerenti al terrorismo sono inseriti nella speciale banca dati, senza che i malcapitati ne sappiano nulla. Le associazioni per i consumatori sono già sul piede di guerra: se in una visura protesti il cittadino ha la possibilità di difendersi, non si sa se l’istituto di credito si sia potuto avvalere di questo strumento “sottobanco”.

 

Dal canto loro, le banche non dichiarerebbero mai di usare le informazioni presenti online, perché questo significherebbe perdere credibilità e incorrere in guai giudiziari per l’ordinamento italiano. L’ostacolo legislativo si risolve velocemente: basta trovare un sito che non si trova nei Paesi dell’UE che hanno aderito alle norme sulla privacy e il gioco è fatto.


Se la visura protesti è in regola e l’istituto di credito non concede comunque il finanziamento, sappiate che potete comunque avviare una procedura legale: sarà la banca a dover rispondere del suo comportamento.

Finanziamenti a Napoli: a chi rivolgersi?

Avete bisogno di ottenere un prestito per una spesa folle, per una intelligente (la casa, tanto per dirne una), oppure per acquistare dei dispositivi utili per la vostra attività lavorativa? Se siete di Napoli, ecco alcuni spunti per ottenere dei finanziamenti da istituti di credito e banche.

 

Da chi ottenere finanziamenti a Napoli

 

La società di finanziamenti  Credituo offre ai propri clienti il percorso più semplice e immediato per avere accesso ad un prestito che possa realizzare i loro sogni e soddisfare le loro necessità. Credituo sarà in grado di offrire ai clienti che cercano un finanziamento una proposta ottima per un prestito o un mutuo senza rischi di spese di istruttoria

 

 

Fintime

 

Fintime è una società che si occupa di prestiti a Napoli offrendo un servizio completo rispetto alle esigenze dei vari clienti: a partire dalla accoglienza cordiale nelle proprie filiali, Fintime aiuta il cliente a scegliere il prodotto più adatto grazie a prestiti agevolati dagli istituti bancari cui fa riferimento.

 

 

Findomestic

 

La sede Findomestic si trova in via Ferdinando del Carretto, 31 ed è specializzata nel credito al consumo per famiglie e privati.? E’ nata nel 1984, come società finanziaria su iniziativa d’istituti di credito italiani e francesi.

 

La Findomestic offre prestiti personali per ogni tipo di situazione dall’acquisto di un veicolo ai lavori di ristrutturazione, acquisto, arredamento della casa. Sono inoltre possibili finanziamenti per la scuola e gli studi, per le cerimonie, per l’acquisto di smartphone economici, computer e Hi tech, per viaggi e vacanze e persino prestiti salute e benessere.

 

Banche Napoli

 

Le banche forniscono ai propri clienti numerosi servizi sia di intermediazione  che di pagamento. Alle banche è infatti possibile richiedere un prestito o un finanziamento ai fini dell’acquisto e dell’ottenimento di un determinato prodotto. Le banche sono inoltre fondamentali se si vuole richiedere un mutuo per comprare una casa e sono importanti anche per coloro che intendono aprire un’attività.

 

Banco di Napoli

 

Il Banco di Napoli fa parte del gruppo Intesa SanPaolo, nato dalla fusione di Banca Intesa a SanPaolo IMI. Il Banco di Napoli offre numerosi servizi per privati ed aziende e diverse offerte di mutuo.

 

Tra le proposte di mutuo del Banco di Napoli c’è il “mutuo domus” che consente al cliente di costruire delle soluzioni create ad hoc e personalizzate. Fino al 32 dicembre 2011 è inoltre valida una promozione che permette, a soli 100 euro al posto dei 150, di acquistare l’opzione “sospensione rate”, con la quale sarà possibile bloccare il pagamento delle proprie rate del mutuo per tre volte. È possibile, in alternativa, scegliere anche la soluzione “flessibilità durata” che consente invece di accrescere o diminuire i tempi di durata del mutuo e l’ammontare della rata. Per i giovani tra i 18 e i 35 anni, c’è infine l’offerta Superflash.

 

Banca di Credito Popolare

 

La Banca di Credito Popolare ha filiali in Via Nazionale, numero 116 e in Via Ferraris Galileo, numero 183. La Banca di Credito Popolare propone soluzioni di mutuo per diverse esigenze, da quelle canoniche a quelle dedicate ai mutui ipotecari, per sostituzione e affini.

 

È inoltre possibile la “rottamazione” di un mutuo intrapreso presso un altro istituto di credito e anche il mutuo sull’acquisto di immobili a carattere non abitativo, nonché sulla compravendita di garage e terreni.

 

Piccoli prestiti personali veloci

 

 

Se si vogliono ottenere dei piccoli prestiti personali veloci ci sono alcune cose da sapere preventivamente. Innanzitutto, iniziamo con lo spiegare cosa sono i prestiti personali veloci. Sono dei finanziamenti di piccolo importo che possono essere richiesti senza vincolo di destinazione. In poche parole, chi richiede questi piccoli prestiti personali non deve né specificare il motivo per cui chiede la somma, né giustificare la destinazione della stessa. Suddetto tipo di credito viene anche detto “credito al consumo”, dato che verrà impiegato per acquistare beni e servizi utili a chi lo richiede. Detto in altre parole, i piccoli prestiti personali veloci altro non sono che prestiti non finalizzati di piccola entità. Sono molto veloci perché tra chi chiede la somma di cui ha bisogno e l’ente che la eroga non c’è alcun mediatore: è tutto molto semplice e, per questo motivo, anche molto veloce. Quanto si può chiedere? Ovviamente il tetto massimo varia a seconda dell’ente che deve erogare il piccolo prestito. Tuttavia, però, possiamo dire in linea di massima che di solito non si superano mai i 10 mila euro. Chi può richiedere questo tipo di prestiti veloci? I dipendenti pubblici e privati in possesso di una busta paga, nonché i pensionati che possono dimostrare di poterselo permettere. Di solito il prestito viene erogato in massimo 48 ore (per questo si dice veloce) ma, ovviamente, prima si deve procedere con tutto l’iter burocratico. Si deve, quindi, fare richiesta e questa richiesta di piccoli prestiti personali deve essere se piccoli, accettata velocemente dall’ente creditizio che si deve accertare che sussistano condizioni e garanzie. Una volta fatto tutto questo, poi, si attende prima la conferma dell’accettazione del prestito e poi l’accredito dello stesso. Ad oggi possiamo dire che questa tipologia di prestito è tra le più richieste in assoluto, dato che è veloce e non c’è alcun bisogno di specificare la destinazione della somma richiesta.